Spettacolo teatrale Antigone – Metamorfosi di un mito

Categorie: Eventi
Commenti: 1 Commento
Pubblicato il: 30 settembre 2016

Alcuni spezzoni dello spettacolo

antigone

Mercoledì 5 ottobre dalle ore 18 si terrà a CaseMatte lo spettacolo teatrale ANTIGONE – METAMORFOSI DI UN MITO di Serena Gaudino, con Tiziana Irti, musiche di Doriana Legge, video e luci di Daniela Vespa, foto Paolo Porto e regia di Giancarlo Gentilucci.

A seguire ci sarà un aperitivo cena di autofinanziamento.

Lo spettacolo è il frutto di una residenza presso il Teatro “Nobelperlapace”, e la produzione è di “Arti e Spettacolo”. Il testo ha vinto il premio nazionale di drammaturgia “Artigogolo”

Certe storie antiche arrivano intatte fino a noi perché raccontano le nostre stesse storie, le nostre personalissime e privatissime storie. Sono racconti che resistono al tempo che passa, restano vivi e si rinnovano, anche dopo più di 2500 anni, nelle persone che in essi si immedesimano.

Il testo teatrale “Antigone – Metamorfosi di un mito” è tratto dal libro “Antigone a Scampia”, che la stessa Serena Gaudino ha scritto per documentare il lavoro che ha condotto con un gruppo di donne di Scampia leggendo loro il mito di Antigone. Alla fine del percorso, sull’eco del mito, le donne, immedesimandosi in Antigone, e sentendo quella storia vicina alle proprie storie, hanno iniziato a raccontarsi e a riflettere sulla propria condizione. In pratica, l’autrice ha sperimentato ciò che Simone Weil ha più volte scritto: la grande poesia greca è capace di parlare al cuore delle persone e di indurle a riflettere sulle proprie condizioni di vita.

“Antigone – Metamorfosi di un mito” trasporta in una sorta di mondo parallelo dove i drammi escono dai propri confini territoriali e diventano universali (Serena Gaudino).

La riflessione che propone la messa in scena è anche quella di comprendere la propria condizione, per potersi liberare da un destino che non deve essere ineluttabile (Giancarlo Gentilucci).

1 Commento - Lascia un commento
  1. Giuliana ha detto:

    Molto bello! Soprattutto in un’epoca in cui tra le priorità sembra che ci sia quella di eliminare latino e greco dalle scuole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Prossimi Eventi a CaseMatte
Archivi