22 Febbraio 1980: Valerio Verbano ucciso dai fascisti. NON DIMENTICHIAMO

Share

Il 22 febbraio 1980 moriva a Roma Valerio Verbano, giovane attivista autonomo dell’Archimede, ucciso per mano di una calibro 38 dentro casa sua, mentre cercava di sfuggire ai suoi aguzzini, fascisti appartenenti al commando Thor dei Nar e a Terza Posizione (il gruppo che ispira ideologicamente Casa Pound Italia). Valerio stava producendo quello che successivamente fu chiamato il ‘Dossier Nar’, nel quale aveva raccolto documentazione anche fotografica sull’estremismo di destra romano e sui suoi collegamenti con gli apparati dello Stato. Proseguiremo ora e sempre a ricordare Valerio Verbano. Proseguiremo ora e sempre a ricordarti Carla. Proseguiremo ora e sempre a lottare contro i vecchi e nuovi fascismi che inquinano le nostre vite.

Last updated: Febbraio 23, 2013

Comments